E’ il vino di Carlo D’angiò, il quale, dopo un soggiorno sulle colline del Vulture, innamoratosene, ne chiese 400 some per la sua cantina. 

400_some

 

Annata in commercio 2014.

Denominazione: Aglianico del Vulture D.o.c

Zona di produzione: Melfi , vigneto in contrada Braide

Terreno: Origine vulcanica, calcareo argilloso

Altitudine: 550 mt

Vitigno: 100% Aglianico.

Sistema d’allevamento: Guyot

Età delle viti: 10 anni

Vinificazione: La vendemmia è stata fatta a mano in cassetta nella quarta settimana di ottobre. Macerazione sulle bucce per 12 giorni in piccoli fermentini di acciaio a temperatura controllata. Dopo la fermentazione Malolattica svolta nel mese di marzo all’aumento delle temperature, il vino è stato messo in botti di rovere da 330 lt, già usate, in grotte in tufo a temperatura costante e umidità naturale.

Abbinamenti suggeriti: carni, formaggi stagionati. Dalla tradizione lucana agnello al forno con patate, pecorino di Filiano

Tenore alcolico: 14 % vol.

Scarica la scheda tecnica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.